Experiencemilia viaggio nella cultura del cibo
viaggio nella cultura del cibo

Un po’ di curiosità sulla zucca piacentina e ricetta dei tortelli alla zucca: come prepararli alla piacentina

Facile da declinare in cucina sia in ricette dolci che salate, la zucca è un ortaggio autunnale e invernale. Chi non apprezza i tortelli alla zucca piacentini, assai diffusi soprattutto in Val d’Arda? Ecco un po' di curiosità e la nostra ricetta

Conosci la zucca beretta piacentina?

La zucca piacentina, di grosse dimensioni, ha la buccia dura, verde, grigio-arancio; la polpa gialla, soda, priva di fibrosità, farinosa ha un buon tenore zuccherino. Oggi è molto apprezzata la sua variante zucca bertina, berettina o bertagnina che ha un doppio fondo.
Il suo nome trae origine dal fatto che la sua forma assomiglia ad un berretto o ad un turbante, con un rigonfiamento sulla sommità. Sono entrambe utilizzate per ripieni, minestre, risotti e da cuocere in forno.

Perché la zucca è un superfood

La polpa di zucca contiene più vitamina A del cavolo, più potassio della banana e più fibre della quinoa. E’ la regina dei superfood. Vi aiuta a sentirvi sazi per lungo tempo, non fa ingrassare. E’ricca di minerali che regolano la pressione sanguigna come potassio, magnesio e ferro. E’ ben fornita di beta-carotene, un importante antiossidante per la salute della vista e della pelle.
Non solo: contiene una buona quantità di vitamine C ed E, fondamentali per preservarci dai danni dell’invecchiamento. Le diete ricche di antiossidanti e potassio sono indicate anche per la prevenzione del cancro e delle malattie cardiache.

La ricetta dei tortelli alla zucca piacentini

Preparati soprattutto durante la cena della vigilia di Natale, quando non si cucina carne, si deve sapere che i tortelli alla zucca hanno origine rinascimentale

Ingredienti

Per la pasta
400 g farina
2 uova intere
acqua
sale

Per il ripieno di zucca
2 kg. zucca gialla bertina
150 gr. grana padano
sale
noce moscata
ricotta (facoltativa)

Procedimento

Per la pasta
Preparare la sfoglia sottile, impastando la farina con le uova e il sale fino ad ottenere un panetto omogeneo non troppo duro (se fosse necessario aggiungere un pò di acqua durante l’impasto). Avvolgere l’impasto in una pellicola e farlo riposare durante la preparazione del ripieno.

Per il ripieno di zucca
Lavare la zucca e tagliarla a fette senza sbucciarla. Eliminare i semi e cuocere le fette di zucca in forno a 180°C per un’ora, coperta con un foglio di alluminio. Dopo averla sfornata, eliminare la buccia. Farla intiepidire e passarla al mixer. Metterla in una terrina con il formaggio, poco sale, noce moscata e amalgamare bene il composto. Si può aggiungere un po’ di ricotta.

Montaggio dei tortelli e cottura
Successivamente, dopo il riposo, formare strisce della larghezza di 10 cm e tagliare tanti rombi. Su ciascun rombo, al centro, disporre il ripieno di zucca preparato. Appoggiare il rombo sul palmo di una mano, con l’altra richiudere la pasta a partire dagli angoli orizzontali del rombo e poi ripiegarli come per formare una treccia.
Per la cottura lessarli in acqua bollente salata. Si servono con burro fuso e grana grattugiato.

La variante
Nella bassa piacentina si aggiungono anche gli amaretti pestati e la mostarda.

Vini da abbinare
Ortrugo, Malvasia, Monterosso secco

ti consigliamo anche

Condividi

Lascia un commento