Experiencemilia viaggio nella cultura del cibo
viaggio nella cultura del cibo

nel piacentino: che cosa si mangia all’Agriturismo Corte del Gallo


Antipasti piacentini, turtei con la cua tradizionali, ma anche leggermente rivisitati al gorgonzola o alla zucca, torte rigorosamente fatte in casa. Ecco alcune golosità emiliane proposte dall’Agriturismo Corte del Gallo

Corte del Gallo è un racconto che parla di cucina piacentina con un occhio rivolto al futuro, sempre nel rispetto della tradizione, ma con l’estro di chi non fa cucina, ma la interpreta e la elabora…

A 20 minuti dal Piacenza, a 400 mt di altitudine, in Val Trebbia, a Bassano, nei pressi di Rivergaro, l’Agriturismo Corte del Gallo è il racconto di una cucina piacentina preparata nel rispetto della tradizione, ma con un tocco di attualità, quello concepito dall’estro del giovane cuoco Elia Sartori.
Se credi che mangiare in un agriturismo significhi entrare nell’animo di un territorio, ti trovi nel posto giusto. Ma Corte del Gallo non è solo questo. 

Qui la qualità del prodotto primo è la base del racconto. Le pagine che seguono sono una continua e costante ricerca degli abbinamenti che, seppur nel rispetto della prestigiosa storia della cucina piacentina ed emiliana, possono trovare inconsuete combinazioni. E’ questa, per Elia, l’inevitabile risposta ad esigenze di reinterpretazione e rivisitazione dei gusti e dei sapori, per la proposta di piatti che vanno ad affiancarsi alle specialità tipiche della tradizione locale.  

Qui si può scegliere tra tanti piatti e specialità. Non manca mai la torta fritta che sublima l’ineguagliabile portata di formaggi e salumi con l’immancabile e golosa pancetta piacentina, la giardiniera, i cipollotti sott’olio per iniziare con gli antipasti; poi turtei con la cua tradizionali, ma anche proposti in una versione rivisitata al gorgonzola o all’ortica o alla zucca, i pisarei e fasò, gli anolini in brodo, i fantastici risotti mantecati e preparati secondo la fantasia del momento. A seguire coppa al forno e tagli di carne di prima qualità. Si chiude con il dolce, tra semifreddi e torte tutto rigorosamente fatto in casa. Perfetta chiusura con la bacca che cresce spontanea a pochi metri, quella del bagnolino (un liquore tipico ottenuto dalla infusione delle drupe di prugnolo selvatico) o del nocino, ma è possibile trovare occasionalmente qualche deliziosa rarità che parla di storia antica, come lo sburlon, o di spiagge isolane, come il mirto.
Il vino? Per essere immersi nelle autentiche atmosfere piacentine: Gutturnio e Ortrugo

La Corte del Gallo è un’esperienza tra cibo e natura… il gusto del mangiare all’interno di un’oasi di verde… svegliarsi alla mattina qui è il miglior modo per iniziare la giornata

Corte del Gallo dispone anche di accoglienti camere che si affacciano su questo piccolo splendido borgo in pietra. Soggiornare qui è per scoprire il piacere del silenzio, della pace, per un riposo rilassante e rigenerante.

Svegliarsi alla mattina qui è per vivere la gioia della prima colazione, come quella di un tempo, con una buona tazza di caffè o un cappuccino, una o due fette delle torte di Mariuccia, un succo di frutta ed un bicchiere d’acqua di sorgente. Il miglior modo per iniziare la giornata e… partire alla scoperta del piacentino!

Appuntamento sabato 25 gennaio per una serata da non perdere! informazioni e prenotazioni al tel. 0523.958630
visita il sito

©experiencemilia

Condividi

Lascia un commento