Experiencemilia viaggio nella cultura del cibo
viaggio nella cultura del cibo

Parma, Capitale Italiana della Cultura 2020: si parte

Alla città emiliana, famosa in tutto il mondo per i suoi tesori d’arte e le sue chicche enogastronomiche, un meritato riconoscimento

Per tutto il 2020 a Parma, Capitale Italiana della Cultura, si svolgeranno tantissimi eventi tra mostre, installazioni, produzioni, laboratori, musica e incontri sul tema “la cultura batte il tempo”. La città emiliana, famosa in tutto il mondo per i suoi tesori d’arte e le sue chicche enogastronomiche, inaugura l’importante anno sabato 11 gennaio con manifestazioni ed eventi che proseguiranno fino a lunedì 13 gennaio, il giorno in cui si celebra Sant’Ilario, patrono della città.

L’inaugurazione

sabato 11 gennaio si inaugura Parma capitale della Cultura italiana con manifestazioni ed eventi che proseguiranno fino a lunedì 13 gennaio, giorno in cui si celebra Sant’Ilario, patrono della città

 sabato 11 gennaio – programma

Dalle 15.30 alle 18 tra i Portici di Via Mazzini si inizia con Con-test-a Live Corner: canti, balli e performance di gruppi giovanili.
Alle 13.30 People of Parma, la grande parata inaugurale. Dopo il discorso di apertura del sindaco, sarà proposto il jingle di Parma 2020 composto dal cantautore e pianista Raphael Gualazzi. Sarà la volta di uno spettacolo di videomapping con le parole della cultura.
Alle 19 presso l’Accademia del Carmine del Conservatorio, Arrigo Boito eseguirà il concerto Gran Partita di Wolfang Amadeus Mozart, all’Auditorium del Carmine.
Alle 21 all’Auditorium Paganini l’esecuzione di 24 Capricci per violino solo di Niccolò Paganini eseguito dalla Filarmonica Arturo Toscanini.


domenica 12 gennaio – programma

Alle 11 al Teatro Due, si terrà un incontro con la giornalista Alessandra Tedesco e la scrittrice Stefania Auci, autrice del bestseller “I Leoni di Sicilia. La Saga dei Florio”.
Alle 16.30 il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sarà ospite d’onore della Cerimonia istituzionale di apertura di Parma Capitale Italiana della Cultura al Teatro Regio (ingresso su invito). 
Alle 18 il Quintetto d’archi I Musici di Parma si esibirà in Arie e fantasie Verdiane alla Casa della Musica.

lunedì 13 gennaio – programma 

Il giorno del patrono di Parma Sant’Ilario, i musei e i luoghi d’arte cittadini rimarranno aperti. Con Viaggio nella città d’oro si scopriranno 10 luoghi della città raccontati dalle voci di protagonisti che hanno reso grande Parma. Un esempio? La vita e le vicissitudini del Parmigianino.
Così alla Pinacoteca Stuard il grande artista si racconterà ripercorrendo la sua storia fin dalla nascita a Parma, mentre alla Biblioteca di San Giovanni Alessandro Farnese narrerà del suo arrivo in città a soli 5 anni, del suo matrimonio con Maria di Portogallo, e imprese militari epiche come la battaglia di Lepanto. Non solo.
All’Auditorium della Fondazione Don Gnocchi si terrà Parma città aperta: LegAmi Umani che proporrà laboratori didattici e una tavola rotonda aperta al pubblico con Mao Fusina, Elisabetta Musi e Roberto Papetti. 
Alle 17.30 al Teatro Due, l’incontro La misura del tempo con Gianrico Carofiglio. In Cattedrale, alle 21, Petite Messe Solennelle di Gioachino Rossini  a cura della Società dei Concerti ed eseguito da Ars Cantica Choir.

©experiencemilia

Condividi

Lascia un commento